Phishing. Attenzione con il Black Friday!

Phishing. Attenzione con il Black Friday!

In occasione del Black Friday, del Cyber Monday e nel periodo natalizio, crescono gli attacchi Phishing.

Durante il black friday e il cyber monday, come anche nei giorni precedenti, fioccano le offerte vantaggiose, che possono riguardare le più svariate tipologie di prodotto. Tecnologia, abbigliamento, beauty, viaggi: si può trovare qualsiasi cosa ad un prezzo decisamente scontato.

Il pericolo però è quello di incorrere in truffe o di rimanere preda del phishing.

Phishing di cosa si tratta?

Il phishing è una vera e propria truffa online volta a spingere l’utente, attraverso l’inganno, a fornire informazioni personali, password e, in particolare, dati finanziari.

Il termine phishing è una variante di “fishing” e indica proprio questa attività criminale volta a “pescare” informazioni e dati sensibili dell’utente.

Come funziona il Phishing?

Questa truffa, come la maggior parte degli attacchi informatici, viene perpetuata soprattutto via email con messaggi che tendono ad imitare fornitori, enti reali ed istituti bancari. Il messaggio generalmente paventa errori di registrazione o problemi di qualsivoglia natura al sistema bancario, invitando l’ignaro utente a fornire i propri dati e codici d’accesso.

La truffa nel corso degli anni è diventata sempre più subdola arrivando ad imitare siti, loghi e nomi realmente esistenti.

Come proteggersi dal phishing

Per non rimanere vittima di questo raggiro, è opportuno seguire alcune “buone norme”.

1# Prestate particolare attenzione agli URL

Non cliccate mai link presenti nella mail che dicono di rimandare al vostro conto bancario, ma digitate l’indirizzo web sulla barra degli indirizzi. Per non sbagliare i link, il consiglio è crearsi un segnalibro (preferito) della pagina di login e accedervi sempre da lì.

2#  Gli Istituti Bancari non chiedono codici online

Nessuna banca, come scrive nel proprio sito la Polizia Postale, vi manderà un’email con la richiesta di inserire i vostri dati. L’unico caso in cui vi troverete a doverli inserire sarà nel caso di acquisti online che state scegliendo voi di fare. Per questo, quando vi arrivano email di questo tipo, contattate telefonicamente la banca che vi chiede tali dati.

3# Non comprate da siti sospetti, che non conoscete e che sponsorizzano offerte troppo allettanti.

Offerte troppo allettanti e da siti sconosciuti sono quasi sicuramente truffe. I criminali informatici pur di ottenere dati sensibili sono in grado di creare pagine false, copiando siti realmente esistenti.

4 – Controllate regolarmente i movimenti del vostro conto corrente.

Prestate sempre attenzione ai movimenti del vostro conto corrente, in modo da intervenire qualora notaste qualche movimento sospetto.

5# Installate un Antivirus e mantenetelo aggiornato.

Un Antivirus aggiornato vi permette di bloccare eventuali malware e siti non sicuri.

Gli acquisti online possono rivelarsi sicuramente vantaggiosi. L’importante però è prestare sempre attenzione alle email che ricevete e soprattutto ai siti che visitate.

⇒ SCOPRI I NOSTRI SERVIZI DI SICUREZZA INFORMATICA 

 


 

⇒ TORRENTLOCKER 2016. ENNESIMA CAMPAGNA MALWARE CHE IMITA TELECOM

 ⇒ SPAM E PHISHING NEL 2016. ECCO TUTTI I DATI

 


 

Lascia un commento